BUON COMPLENNO FRANCESCO
I nostri colori
Gemellaggio
I Sondaggi
Iscriviti Online
Oggi e' il compleanno di
Fanta Podistica
Gare dell'anno
In giro per il mondo
La nostra bella Deruta
Meteo
Circuiti Umbria








Avis
Facebook
La nostra mascotte


BUON COMPLEANNO PODISTICA AVIS DERUTA

Sono trascorsi 12 anni dal giorno della fondazione della società. Tantissime soddisfazioni ci ha regalato questo gruppo che ha visto tanti atleti  indossare la nostra casacca. Nemmeno il COVID ci ha fermato e i nostri ragazzi continuano a correre per le strade, sentieri, piste di atletica...non solo dell'Umbria.

TANTI AUGURI A TUTTI NOI

 


Rassegna 4 giugno

 

 
 
Questa prima settimana di Giugno determinato per la Podistica una singolare concomitanza di eventi ed un incredibile incrocio di storie, a partire da venerdì 2 Giugno, festa della Repubblica Italiana, momento importante della nostra vita civile, anniversario che ci affida la continuità dei valori e dei principi costituzionali su cui si fonda il nostro stare insieme. 
  Questa era un'occasione per festeggiare e vivere i suddetti valori con i propri compagni di squadra e di avventura e infatti i nostri hanno portato a termine una trasferta in terra marchigiana, a Porto San Giorgio. 
   Lì abbiamo avuto Paolo Antognoni, Lorena, Giulia Profili, all'esordio, ed Eros a vivere una giornata di sport e di amicizia, correndo con il sapore ed il profumo del mare vicino, un'anteprima alla stagione prossima Ventura, un'auspicio sportivo per le prossime gare baciate finalmente dalla luce e da temperature più consone al periodo. 
   Credo poi ci sia stato un  magnifico connubio tra sport e gastronomia locale, ma su questo non mi dilungo, lo lascio all'immaginazione dei lettori. 
  Domenica 4 Giugno, Giorgissima 2023,partenza da San Feliciano per una gara che sta raccogliendo, nonostante la recentissima istituzione, tanti consensi e straordinaria partecipazione, ed il motivo è chiaro, si tratta di una corsa organizzata da Luca Panciarola e da un comitato dedicato per rendere onore e ricordare la giovane vita di Giorgia scomparsa in un tragico incidente stradale. 
    I genitori di Giorgia, se pur nel terribile dolore sono riusciti a trasformare questa perdita in un evento che raccoglie intorno a se tanta solidarietà e partecipazione, i fondi derivanti dalle iscrizioni sono stati destinati all'Istituto Serafico di Assisi per l'acquisto di un macchinario Tekar per le terapie agli ospiti della struttura. 
  Mi vengono in mente le parole evangeliche in cui si dice che se un seme cade a terra e muore, allora porta molto frutto;è il caso della vita di Giorgia, la cui scomparsa di per sé inaccettabile, ha generato un oceano di amore e di solidarietà:è veramente un mistero incomprensibile per noi poveri umani. 
    Si sa', i podisti di Deruta in queste occasioni sono molto generosi e vanno a rimpinguare le file degli trecento iscritti e schierano un bel quartetto, composto da Paolo, Massimo, Giancarlo e dal l'infaticabile Eros. 
   I nostri hanno apprezzato molto il percorso, i suoi paesaggi e goduto in generale di una bellissima giornata. 
   Dove era invece la "mistica viaggiatrice" Federica, dopo aver abbandonato al suo destino, il consorte tra le colline del Chianti Classico? 
  Ma certo alla Francigena  Romea Marathon. 
  La foto la ritrae con alle spalle l'inconfondibile scenario di Civita di Bagno Regio, località unica nel mondo, è un modo di affrontare le distanze, vivendo del viaggio ogni sfumatura ed ogni sapore, riappropriandosi del tempo e dello spazio. 
  A questo punto, per il finale, mi occorre un'invocazione speciale alle Muse, perché veramente ho finito le parole e questi due stanno diventando un problema per me, per descrivere le loro imprese e per gli avversari per tenerli a bada. 
    Si tratta della coppia magica dei trail Aldo&Alessandra(all'occorrenza abbiamo l'altra meravigliosa coppia sportiva Simone&Michele, oggi in panchina), che avevano da tempo programmata la partecipazione alla Marathon Chianti Classico, gara di 46 km, con partenza ed arrivo da Mercatale Val di Pesa, ne cuore del Chianti Classico, passando per Badia, Castello di Verrazzano, per un totale di 1600D+, tra vigneti ed uliveti
 Il percorso oggi era impegnato di fango, ed ha reso l'impresa oltremodo difficile, ma con le qualità dei nostri tutto torna;straordinari i risultati, Aldo in 4:31' è 3^ di cat tra i veteran M, Alessandra in 6h, 2^ di cat tra le veteran F. 
   Penso che oggi il nome di Deruta sia ben rimasto impresso tra i presenti, abbiamo mandato i migliori, ma son tornati con le ceste piene;Alessandra già figura esile di suo e per di più vestita di nero, accarezza virtualmente il Gallo del Chianti, mentre Aldo sul podio teneva ben stretto il contenuto di prestigiose cantine marchiato appunto Gallo Nero. 
    Insomma oltre al trionfo sportivo oggi i nostri hanno portato a casa non certo la Coca Cola, ma confezioni di uno dei più prestigiosi vini italiani, abbiamo strappato la promessa che nella cena prossima ventura potremo brindare ai loro successi con tanto prezioso "nettare".
    Eh, bravi, bravissimi i nostri due terribili " Galletti", domani mattina all'alba aprite le finestre e svegliate tutto il vicinato con il vostro"Chicchiricchiiiiii" 
 
     

Rassegna 4 giugno

 

 
 
Questa prima settimana di Giugno determinato per la Podistica una singolare concomitanza di eventi ed un incredibile incrocio di storie, a partire da venerdì 2 Giugno, festa della Repubblica Italiana, momento importante della nostra vita civile, anniversario che ci affida la continuità dei valori e dei principi costituzionali su cui si fonda il nostro stare insieme. 
  Questa era un'occasione per festeggiare e vivere i suddetti valori con i propri compagni di squadra e di avventura e infatti i nostri hanno portato a termine una trasferta in terra marchigiana, a Porto San Giorgio. 
   Lì abbiamo avuto Paolo Antognoni, Lorena, Giulia Profili, all'esordio, ed Eros a vivere una giornata di sport e di amicizia, correndo con il sapore ed il profumo del mare vicino, un'anteprima alla stagione prossima Ventura, un'auspicio sportivo per le prossime gare baciate finalmente dalla luce e da temperature più consone al periodo. 
   Credo poi ci sia stato un  magnifico connubio tra sport e gastronomia locale, ma su questo non mi dilungo, lo lascio all'immaginazione dei lettori. 
  Domenica 4 Giugno, Giorgissima 2023,partenza da San Feliciano per una gara che sta raccogliendo, nonostante la recentissima istituzione, tanti consensi e straordinaria partecipazione, ed il motivo è chiaro, si tratta di una corsa organizzata da Luca Panciarola e da un comitato dedicato per rendere onore e ricordare la giovane vita di Giorgia scomparsa in un tragico incidente stradale. 
    I genitori di Giorgia, se pur nel terribile dolore sono riusciti a trasformare questa perdita in un evento che raccoglie intorno a se tanta solidarietà e partecipazione, i fondi derivanti dalle iscrizioni sono stati destinati all'Istituto Serafico di Assisi per l'acquisto di un macchinario Tekar per le terapie agli ospiti della struttura. 
  Mi vengono in mente le parole evangeliche in cui si dice che se un seme cade a terra e muore, allora porta molto frutto;è il caso della vita di Giorgia, la cui scomparsa di per sé inaccettabile, ha generato un oceano di amore e di solidarietà:è veramente un mistero incomprensibile per noi poveri umani. 
    Si sa', i podisti di Deruta in queste occasioni sono molto generosi e vanno a rimpinguare le file degli trecento iscritti e schierano un bel quartetto, composto da Paolo, Massimo, Giancarlo e dal l'infaticabile Eros. 
   I nostri hanno apprezzato molto il percorso, i suoi paesaggi e goduto in generale di una bellissima giornata. 
   Dove era invece la "mistica viaggiatrice" Federica, dopo aver abbandonato al suo destino, il consorte tra le colline del Chianti Classico? 
  Ma certo alla Francigena  Romea Marathon. 
  La foto la ritrae con alle spalle l'inconfondibile scenario di Civita di Bagno Regio, località unica nel mondo, è un modo di affrontare le distanze, vivendo del viaggio ogni sfumatura ed ogni sapore, riappropriandosi del tempo e dello spazio. 
  A questo punto, per il finale, mi occorre un'invocazione speciale alle Muse, perché veramente ho finito le parole e questi due stanno diventando un problema per me, per descrivere le loro imprese e per gli avversari per tenerli a bada. 
    Si tratta della coppia magica dei trail Aldo&Alessandra(all'occorrenza abbiamo l'altra meravigliosa coppia sportiva Simone&Michele, oggi in panchina), che avevano da tempo programmata la partecipazione alla Marathon Chianti Classico, gara di 46 km, con partenza ed arrivo da Mercatale Val di Pesa, ne cuore del Chianti Classico, passando per Badia, Castello di Verrazzano, per un totale di 1600D+, tra vigneti ed uliveti
 Il percorso oggi era impegnato di fango, ed ha reso l'impresa oltremodo difficile, ma con le qualità dei nostri tutto torna;straordinari i risultati, Aldo in 4:31' è 3^ di cat tra i veteran M, Alessandra in 6h, 2^ di cat tra le veteran F. 
   Penso che oggi il nome di Deruta sia ben rimasto impresso tra i presenti, abbiamo mandato i migliori, ma son tornati con le ceste piene;Alessandra già figura esile di suo e per di più vestita di nero, accarezza virtualmente il Gallo del Chianti, mentre Aldo sul podio teneva ben stretto il contenuto di prestigiose cantine marchiato appunto Gallo Nero. 
    Insomma oltre al trionfo sportivo oggi i nostri hanno portato a casa non certo la Coca Cola, ma confezioni di uno dei più prestigiosi vini italiani, abbiamo strappato la promessa che nella cena prossima ventura potremo brindare ai loro successi con tanto prezioso "nettare".
    Eh, bravi, bravissimi i nostri due terribili " Galletti", domani mattina all'alba aprite le finestre e svegliate tutto il vicinato con il vostro"Chicchiricchiiiiii" 
 
     

Rassegna 14 maggio

 

Domenica speciale, questa del 14 Maggio 2023,perche' in programma la "Grifonissima 10" organizzata quest'anno dall'associazione "Avanti tutta", perdi più in concomitanza con la festa della mamma nella seconda domenica di Maggio 2023.
   Concomitanza singolare, ma niente avviene per caso, se la generosità e la meravigliosa percezione del valore della vita ispirò qualche anno fa l'animo del compianto Leonardo Cenci a dare vita ad un'associazione che si prendesse cura dei malati  oncologici. 
  Mi sembra doveroso spendere due parole per una persona come quella che abbiamo conosciuto noi in vita, per me in odor di beatitudine, che nonostante la sofferenza e la prova che ha affrontato, è stato capace di tanta generosità verso gli altri; ci ha insegnato che l'avversità, quando accettata può divenire una formidabile energia per sostenere affranti e disperati. 
  La sua eredità morale è stata accolta, fà parte del patrimonio civico, un'associazione è nata per trasmettere e conservate questi valori, la corsa podistica Grifonissima è solamente uno strumento per far conoscere ancora di più questi valori, questa energia e questa esperienza. 
   Quando si parla in questi termini, certo Podistica Avis Deruta non si può tirare indietro, la sua presenza è d'obbligo.. 
    Oggi numericamente gli atleti avevano costituito un bel gruppo, sfioravamo la dozzina, correre per le vie del nostro capoluogo è sempre affascinante ed è un'onore, il meteo però non ha aiutato, una giornata densa di nubi e con qualche spruzzo di pioggia ha frenato gli ardori dei più.. 
   Abbiamo avuto Giancarlo Zampi a fare fa battistrada dei nostri in 44:11', a seguire Matteo in 46' e Leonardo in 48', il Presidente Katiuscia, 1^ tra le nostre donne in 48', Michele, Eros e Paolo a distanza di 2' tra di loro, Matteo Pepe in 53', Paolo Antognoni, Francesco, Valentina(3^ di cat) e Lorena in poco più di 1 h. 
   Bella prova di coesione e partecipazione, un plauso va a tutti per l'impegno e la costanza. 
   Un ringraziamento va anche agli organizzatori, auspicando che queste manifestazioni vengano realizzate con sempre maggiore cura ed attenzione, come la storia ed il presente della città merita, nell'attesa, noi sempre ci saremo. 
       Forza Deruta

Rassegna stampa 6/7 maggio

 

 
 
Gli eventi di questa settimana sono veramente degni di nota e visti con la luce di una primavera rigogliosa e luminosa assumono ancora maggiore importanza;notiamo nel movimento podistico un maggiore entusiasmo ed anche la Nostra fa la sua parte. 
  Non sempre e necessario schierare tutte le forze, a volte basta che due o più volontari offrano la loro disponibilità e la vittoria è certa e l'onore salvo;poi quando il percorso è difficile e la concorrenza agguerrita i " commandos" entrano in azione e la maggior parte della truppa se ne può stare bella comoda nell'accampamento a preparare l'evento successivo. 
   È il caso di sabato 6 Maggio quando era in programma a Rapolano "Le crete senesi", ultrà trail di 28 km, dove avevamo la formidabile coppia sportiva Aldo ed Alessandra, per una gara che è tutto un saliscendi in un territorio unico e particolare. 
  Il percorso è impegnativo ed in parte è identico a quello dell'Eroica, che viene affrontato con bici d'epoca sulle strade dove si allenava e vinceva il grande Gino Bartali. 
   I nostri ottengono straordinari risultati, Aldo 3^ assoluto in 2:03', ed Ale 8^ assoluta e 3^ di cat in 2:34';per la cronaca nel settore maschile è giunto 1^ assoluto un certo Eugenii Glyva, atleta di valore mondiale, che qualche anno fa ha corso e vinto la nostra Strasimeno di 58 km in 3:35' ,se non erro. 
   Vista la concorrenza bravissimi Aldo ed Alessandra, a cui non piace vincere facile, ma che sempre si mettono in gioco con umiltà e grande impegno. 
    Certo la loro struttura fisica li aiuta, ma certe volte sospettiamo che vadano ad energia nucleare! 
   Questi giorni abbiamo assistito all'incoronazione di un re, e pare che nel rituale il regnante lanci il guanto di  sfida, per sottolineare di essere difensore e servo del suo popolo;oggi a Collestrada era in programma l'edizione 2023 della "Sulle strade del Colle", organizzata dai  nostri carissimi amici appunto dell" Atletica il Colle. 
    Anche loro da regnanti e da principi ci hanno lanciato il loro guanto di sfida, ma intendete niente  di bellicoso ed avverso, ma una bellissima competizione nell'essere sempre più accoglienti e nell'organizzare eventi sportivi al top. 
La sfida è stata immediatamente ricevuta ed accolta da parte nostra, che abbiamo risposto con un congruo numero di atleti a questa manifestazione dopo  che loro stessi erano stati  così numerosi alla nostra. 
   L'evento. molto ben organizzato, con partenza ed arrivo nello scrigno del castello di Collestrada ci ha dato anche molte soddisfazioni con premiazioni di cat e di squadra. 
    In particolare segnalo il 4^ posto di cat di Giancarlo Zampi, il 5^ di Roberto che ha corso per parecchi km con il coriaceo Vladimiro e che ha staccato solo nel finale, il 4^ posto di Katiuscia ed il 6^ posto di cat di una Florina tornata in pista. 
     Abbiamo poi la presenza di un volenteroso Emanuele Costarelli in 54:48' e di Luca in 59:06', a seguire gli affiatatissimi Simone  e Michele in 1h spaccata, amanti dei trail, ma oggi in versione più campagnola. 
    Arrivano poi le coppie di vita e di sport:Federica ed Aldo, oggi ridotto a più miti consigli dalla "pellegrina e viandante" moglie in 1:12' e Paolo e Lorena in 1:18'.
Massimo Gasbarro e Stefano hanno preferito una tranquilla scampagnata nel bosco, gustandosi lezioni di botanica e la compagnia di qualche quattro zampe, Massimo nel finale tuttavia non ha voluto rinunciare a vincere la classifica della passeggiata con un allungo irresistibile. 
    Bravi tutti, perché è stata mostrata una certa coesione, spirito di squadra e voglia di stare insieme.. 
    Questo era il primo dei due appuntamenti importanti del mese di Maggio dove occorreva partecipare in forze, ci attende ancora a fine mese l'impegno a Castel raimondo per la Stra cassero, dove possibilmente dovremmo  essere di più, anche perché sapete come va a finire:con le gambe sotto al tavolino. 
    A buon intenditore.... di cucina poche parole! 
 
    Forza Deruta

PER LE VIE DELLA CERAMICA

il 23 Aprile si è svolta la 10 edizione della gara di casa " PER LE VIE DELLA CERAMICA" . Una gara sempre apprezzata dal podismo umbro e non solo, sia per il percorso reso ancora più piacevole da una splendida giornata di sole, sia per le premiazioni  e ristoro. Un grazie ai 287 arrivati in Piazza dei Consoli. La gara è stata vinta da PIRILLI Nicola della TX Fitness con il tempo di 41.57 mentre in campo femminile TAMBURI Silvia dell'Atletica Avis Perugia con il tempo di 44.30.

CLASSIFICA

 

QUI SOTTO TUTTE LE FOTO SUDDIVISE PER VARI  PASSAGGI.

PRE GARA    https://drive.google.com/drive/folders/1Ic_rSJhJbiUSPaBO1ZsgBv-1wakHeDj5?usp=share_link

  

PIAZZA DERUTA  drive.google.com/drive/folders/1NBMfNs0AHciQsP86WtOh7Tj5dNFtWucr

 

PASSAGGIO PERCORSO VERDE 1 drive.google.com/drive/folders/10hk13JB-yPl5XVnGZJSi3cmKv9bwnIOi

 

PASSAGGIO PERCORSO VERDE 2 drive.google.com/drive/folders/15V6xKLLI1vfzjm-YXbVSCETivYvHy4bV

 

 VIA TIBERINA drive.google.com/drive/folders/1e3ehYjYAjxWsUKEt9LuJVoYsRXEqQWBJ

 

PARTENZA E ARRIVO https://drive.google.com/drive/folders/1JdU3j62kTMXM6Oz3nVDQCs-tJmArZpUI?usp=share_link

 

ARRIVO PORTA DERUTA www.dropbox.com/scl/fo/vfu6enpn2w4d6pkpxq8q4/h

 

PREMIAZIONE  https://drive.google.com/drive/folders/11x1THlGXDcFm8MMcoMmkxi7Ong9Rn_Xu?usp=share_link

 

PRANZO drive.google.com/drive/folders/1bsqncUH6LYgXiA-xpQ5FrA1qeZovMWVZ

 


Rassegna 26 marzo

 

 
La primavera appena iniziata ha caricato la verde Umbria di colori, con meli e peschi in fiore e ravvivato il paesaggio con intensità cromatiche, infatti siamo solo all'inizio della stagione che segna anche sportivamente un rinvigorimento di attività ed iniziative, così che qualcuno di noi ha pensato bene di coniugare, sport, arte, cultura e mare. 
  Oggi Alessandra Pelli era in quel di Rimini a disputare la mezza maratona, portando all'arrivo i nostri colori;scelta ottima, la città che tutti conosciamo come meta estiva in realtà è una città vivacissima, piena di arte e cultura, con importanti vestigia romane e con un livello di vivibilità molto alto. 
    Certo il percorso è per lo più pianeggiante, ma attenzione al vento, che appunto oggi era presente, tuttavia la brava Ale è esperta e porta a casa un buon 1:44'.
    Eccellente prova. 
La coppia Leonardo Costarelli ed Eros Bastianini, se così si può dire, vanno a giocare il derby a Terni, non fosse altro che per ribadire la costante presenza del grifone in quelle terre;da foto pervenute sembrerebbe che l'ambiente non sia dei più accoglienti. 
   Allora, ragazzi le cose sono due, o li bravo Eros ci ha preso gusto a far saltare i nervi al gestore del locale che ha bannato il Grifo, oppure il fenomeno si sta diffondendo in modo preoccupante, con apposizione di altri cartelli ingiuriosi. 
   Bah, noi siamo superiori, continuiamo a fare e credere nello sport ed ad amare tutti. 
La gara con arrivo allo stadio Libero Liberati di 10 km ha visto Leonardo in 43:44' ed Eros in 46:55', segno che l'azione di disturbo degli avversari è stata poco significativa ed i nostri hanno colto un buon risultato. 
   Bene, segniamo sul tabellone 3 punti in trasferta! 
    Marzo= Stramarzolina,la gara di Capanne ha superato le 30 edizioni e si conferma come sempre partecipata ed attrattiva, con le sue due distanze di 9 e 21 km. 
   Naturalmente eravamo presenti con Giancarlo, Michele e Luca nella maggiore distanza e con Emanuele Costarelli e Massimo Gasbarro in quella più breve. 
   Numerosa la partecipazione, con alcuni pezzi pregiati del podismo umbro, ringraziamo di cuore come sempre il bravissimo Sauro che profonde così tante energie per l'atletica e per la crescita del podismo nella nostra regione. 
   Per la verità era presente ed iscritto anche un atleta speciale, ma non con il corpo, ma in puro spirito;è stato molto contento e benevolmente ci ha sorriso, ricordandoci e raccomandandoci di continuare a nutrire azioni di partecipazione, di impegno e di amicizia, perché così forse avremo una vita migliore. 
    Per chi non ha capito, l'atleta speciale e Fabio Suvieri, scomparso un anno fà e che per iniziativa della sua promessa sposa, Simona Fratini, oggi insieme a lei, noi tutti abbiamo voluto ricordare;è stato un momento particolare, toccante e che porteremo nel cuore. 
   Dopo il raccoglimento, pronti, partenza, via, Luca prende subito il largo, ripassando dopo 4 km sotto il gonfiabile dello start in buona posizione, seguito da Giancarlo anche lui piuttosto carico, mentre Michele preferisce una partenza più moderata, diciamo una tattica attendista. 
   Trionfale il passaggio di Massimo, di Emanuele non sò. dirvi, perché è letteralmente sfrecciato.
   Oggi tuttavia i nostri un aiutino ce l'hanno avuto, infatti in varie fasi della gara sono stati supportati e seguiti dalla moto, pardon(sviluppo non più di 400watt), dalla bici ammiraglia della squadra, guidata dal sottoscritto, che funge anche da postazione stampa. 
    Veramente bella gara quella di Luca, che ha agganciato un paio di motivati atleti, con i quali ha gagliardamente battagliato per la supremazia, anche se non sono mancati momenti di completa collaborazione, anche Giancarlo ha corso molto bene, sciolto e determinato, mentre lo accostavo aveva tempo per parlare e scherzare, segno che non era nemmeno al limite, più dietro l'astuto Michele faceva una gara in piena rimonta. 
    Segnalo tra gli amici, anche la bella prova della brava Barbara Cruciani, naturalmente le ex compagne di squadra non si dimenticano, l'ho affiancata per qualche tratto, in buona posizione tra le donna, va a podio nella sua cat. 
    Se Giancarlo scherzava e rideva, non scherzano i loro tempi, perché Luca giunge al traguardo in appena 1:31' e Giancarlo in 1:33', rispettivamente 3^ e 5^ di categoria, "l'Arcangelo" Michele nel finale in rimonta e progressione in 1:45' circa. 
   Grande soddisfazione per Emanuele nella 9 km in 38' e per Massimo, in miglioramento in 53'.
     Primavera è arrivata, sbocciano i fiori, le temperature saliranno e in prospettiva ci aspettano molti impegni sportivi, tra cui ricordiamo la nostra gara, "Per le vie della ceramica", allora sì, sport, divertimento, arte e cultura saranno ancora più presenti, Deruta ci sarà e scatenerà tutte le sue energie. 
      Forza Deruta

Rassegna 19 marzo

 

 
Oggi si festeggia secondo la tradizione popolare San Giuseppe, la ricorrenza è conosciuta anche come "Festa del papà" per ovvi motivi, non tutti sanno invece che questo santo era di stirpe  reale, ma decaduta. 
     Anche la Podistica Avis Deruta possiede i suoi santi, di stirpe reale ed ancora con la corona in. testa, non fosse altro per la costanza nell'impegno, la determinazione nel rappresentare i nostri colori nelle gare locali:
sto' parlando dei nostri fantastici Massimo Gasbarro,Patrizio Quattrocchi e Michele Baldassarri impegnati nella Decarun,con partenza dal famoso store sportivo, su un percorso leggermente mosso, che ha fatto divertire moltissimi atleti. 
    Sempre generoso in particolare Massimo nel ribadire la sua appartenenza alla squadra ed Eros nel partecipare alle gare come se fosse il precetto domenicale. 
      A proposito di persone che si impegnano a fondo segnaliamo che il Presidente Katiuccia si è recata in quel di Fossombrone per partecipare ad una mezza   con 900d+ con diversi obbiettivi:1^ promuovere la nostra gara prossima ventura, migliorare la sua preparazione, e cogliere qualche affermazione. 
   Obbiettivi tutti raggiunti, la nostra brava Katiuscia giunge 3^ nella ca
tegoria Avis e strappa qualche impegno per la gara di Deruta;veramente un ottimo PR. 
     Veniamo. dunque ad un'altra notiziona:oggi si disputava la maratona di Roma, è un evento importante è nessun podista vorrebbe rinunciarvi, la partecipazione è massiva, parliamo di circa 30000 runners, 8000 gli stranieri, si sentono parlate tutte le lingue del mondo, più di 80 Nazioni rappresentate, numeri che traducono il fascino, il richiamo, l'attesa per questa gara. 
    Oltretutto a Roma presente tutto il possibile e l'innimaginabile del mondo corsa, atleti scalzi, disabili e grandi disabili, atleti in costume e perfino rappresentanti delle legioni romane che la corrono in 6 ore con scudi e corazze. 
   Discorso a parte merita l'iscrizione di numerosissimi top runners che diciamo fanno corsa a parte, ma che danno prestigio alla manifestazione. 
   I nostri due rappresentanti Matteo Mariotti e Florina Cunciu erano carichissimi e motivati, i commenti entusiasti inviati erano lo. specchio del loro cuore. 
Hanno vissuto un'esperienza indimenticabile, un viaggio bellissimo, tra le bellezze di Roma correndo tra le sue vie e le sue piazze. 
   Come i gemelli del gol concludono in 3:57, a pochi secondi l'uno d'altra, la spunta Florina per un soffio, che migliora  di non poco la sua prestazione rispetto a Terni, segno che sta prendendo le misure. 
Qualche anno fa partecipando alla manifestazione per i Natali di Roma, un personaggio vestito da Generale delle legioni dell'Est, vedendoci arrivare vestiti da Etruschi ci apostrofo' così:'anvedi quessi, e voi chi sete? Noi rispondemmo:Gli Etruschi  del fiume Tevere. E lui di rimando:Etruschi, ancora Etruschi, ma a voi non ve avevamo distrutto? 
     Certo che no! Gli Etruschi Matteo e Florina hanno disceso le acque del fiume Tevere ed hanno piantato le insegne del Deruta proprio vicino al Colosseo:
Bravissimi ragazzi
 
    Forza Deruta

Rassegna stampa 12 marzo

 

 
Questa domenica la nostra bella regione ha fatto da palcoscenico impeccabile ad una manifestazione che di anno in anno raccoglie sempre grandi consensi e la partecipazione  di atleti  italiani e stranieri alcuni dei quali veramente al top. 
    Sto parlando della Strasimeno, che anche quest'anno iscrive più di mille atleti;il suo segreto, certo l'ambiente in cui si svolge, il bel parco naturalistico del lago Trasimeno, la varietà delle distanze su cui misurarsi e non da ultimo la possibilità di trascorrere un soggiorno in Umbria. 
    Sicuramente è una bella notizia per gli operatori turistici locali, che hanno potuto gestire l'accoglienza e la ristorazione, sono convinto di ciò, perché stamane insieme ai miei due cari amici Alfio Mariangeloni ed Andrea Tortoioli mi sono recato sul percorso in quel di Passignano, correndo in senso inverso alla gara.. 
         Personalmente sono molto affezionato a questa gara, per averla partecipata cinque volte, tra cui tre in ultra  maratona, è stato un modo per vivere emozioni e sensazioni da dentro l'evento, sentire l'energia degli atleti nel mentre si sprigiona, nutrirmi della loro forza, condividere impegno e passione. 
    Facendo ciò su un percorso di 10 km, ho appena salutato e riconosciuto una dozzina di atleti, segno che la partecipazione da fuori regione è stata molto ampia. 
  Certo incontrare i nostri è sempre un'emozione e mi riempie il cuore, d'apprima Giancarlo Zampi, determinato e sorridente, correva agile e propulsivo senza apparente sforzo, impegnato nella 21 km chiudeva in 1:36', poi Eros Bastianini, leggermente attardato, come un eroe greco preferisce una corsa solitaria, macina km ed arriva in 1:44'.
    A questo punto è apparsa Alessandra Pelli, contornata da un nugolo di atleti, astuta come una volpe e leggera come una  farfalla se ne stava al coperto dentro al gruppo, mi ha fatto un'ottima impressione, con la sua corsa corta e dinamica, impegnata nella 34 km con arrivo a San Feliciano, conclude in 3h:11' alla media di 5:39'.
    Ottima anche la prova di Pepe Matteo, che rallenta per darmi il cinque e poi và all'arrivo in 1:55'.
  Credo proprio che i nostri oggi abbiano trascorso una bellissima domenica di sport in amicizia ed allegria, vederli correre così ci riempie il cuore e conferma la presenza del nostro gruppo. 
  Questo è stato un piccolo assaggio, un aperitivo, il banchetto di appuntamenti sportivi arriverà nelle prossime settimane, quando il calendario sarà molto più fitto e ce ne sarà per tutti i gusti, naturalmente la podistica Deruta ci sarà perché già da adesso è pronta. 
    Forza Deruta

Rassegna 26 febbraio

 

 
 
Talvolta capita di parlare con persone che non praticano alcun sport e dalle quali ci viene detto:ma correte anche d'inverno?, ed anche nelle giornate piovose?, e non. siete mai stanchi?, e non avete paura che vi faccia male?. 
   Oramai raggiunta l'età della saggezza di solito reagiamo con una leggera smorfia ed accenniamo un sorriso, ma nel cuore abbiamo per noi 2 si  e 2 no. 
   È lo specchio di quello che è accaduto oggi:pioggia prima lieve, poi anche intensa, caduta dei valori della temperatura e vento di tramontana, ma tanto per tenere il punto e per non farsi mancare nulla niente può fermarLi. 
   Ma questi chi sono? 
 Naturalmente i nostri alfieri,tra cui il primo è senz'altro Eros Bastianini impegnato oggi alla gara "salita alle sorgenti" a Nocera Umbra su un percorso oramai conosciuto dallo stesso, ma assai impegnativo, si tratta di una specie di montagne russe con partenza in. discesa, impegnativa salita, ripida discesa ancora ed arrivo mosso per un totale di 11,60 km. 
Il bravo Eros ce la mette tutta nonostante le condizioni avverse e la mancanza di compagni di  squadra;sappiamo che è un agente speciale che ama operare in solitaria, direi agente scelto se impiega poco più di 59'.
    Altro scenario, e che scenario, un ambiente unico, una città meravigliosa, un territorio classificato come patrimonio per l'umanità;sto parlando di Siena che ha accolto le gesta di un terzetto sceltissimo dei nostri atleti. 
    Parliamo di Aldo Riccieri, di Federica Cardinali e di Alessandra Pelli oggi impegnati nella città del Palio nella gara Terre di Siena. 
    Cambio di percorso per   quest'anno, si svolge sempre su tre distanze, ma invece di prevedere la partenza da San Gimignano per la 50 km, da Colle Val d'Elsa per la 30,e da Monteriggioni per la 18 km, ha unificato partenze ed arrivi tutti da, piazza del Campo. 
    C'è poco da dire Siena è una città unica, uno scrigno preziosissimo, la sua piazza è stata definita una delle più belle del mondo per la sua architettura, trasuda storia da ogni dove, correrci è una emozione unica,, si avverte l'afflato della passione civile dei suoi abitanti, il passaggio  poi vicino al Duomo lascia incantati, si avrebbe voglia di sedersi e solo ammirate, ma non di correre. 
    Invece i nostri hanno sì ammirato, ma non si sono seduti di certo, hanno corso di "brutto" ed  hanno raccolto risultati e piazzamenti sportivi. 
   Aldo, fenomenale conclude in 2^ posizione di cat in appena 1:18' i suoi 18 km, Federica in 17^ posizione, Alessandra, straordinaria in 3^ posizione di cat. 
   Ho corso questa gara nel 2020 nella distanza dei 50 km e conservo un ricordo bellissimo, come un film la rivivo nella mente, è stato un viaggio ed un'emozione unica, ma è anche impegnativa ed oggi ho pensato molto a loro, soprattutto con questo meteo. 
   Passando poi sotto porta Camollia si è accolti dalla scritta in latino "Cor magis tibi Sena pandit", Siena ti rende un cuore più grande, ed è proprio vero, ti accoglie tra le sue braccia e ti culla come una donna bellissima, che non potrai più dimenticare. 
     Si potrebbe dire che il cuore  dei nostri è già molto grande e generoso e non avrebbe avuto necessità di questo ulteriore aiuto, comunque fonti affidabili mi dicono che l'intera truppa per mitigare il freddo, la fatica e l'impegno si sia trasferita presso la pasticceria Nannini per la debita integrazione. 
    Ragazzi:chapeau, siamo ammirati dalla vostra impresa. 
   Mi è arrivata in regalo per il compleanno una matita che si chiama " Perpetua ", è realizzata in Italia con grafite riciclata, ha un lato piatto così non cade e se cade non si rompe, scrive anche se non affilata, scrive per ben 1120 km(il nostro bravissimo Aldino impiegherebbe più di 2 anni per percorrerli), quindi state certi che ora ho lo strumento adatto per scrivere fino a quando avrò forza.. 
   Ma il nome mi suscita anche altri pensieri:
Perpetua memoria:
le Vostre imprese non finiscono il giorno in cui le compite, rimangono scritte e possono essere di stimolo e di esempio per gli altri. 
Perpetua passione:sentimento questo di per sé contagioso, attrae altri atleti, è motore per noi stessi, ci fà sentire vivi e propositivi. 
    Perpetua azione:siamo in movimento tutti, giriamo sopra una palla lanciata nello spazio, che si chiama Terra e che non vuol fermarsi, quindi correre è naturale, in armonia con il cosmo e con noi stessi;e per ultimo
   Perpetua gloria alla nostra Podistica
 
   Grande Deruta

Rassegna stampa 19 febbraio

 

Domenica 19 Febbraio propone eventi irrinunciabili, goliardici e di grande fascino:in primis degna di nota è il. trail in maschera al castello di Morleschio su un percorso di 16 km ed un. dislivello di 970 mt. 
    Questo tipo di manifestazione raccoglie sempre un certo numero di persone entusiaste, perché incarna perfettamente quello che dovrebbe essere lo spirito del nostro. sport;vita attiva in mezzo alla natura, condivisione , goliardia ed allegria, sentimenti che in alcuni ambiti esasperati dell'agonismo podistico si sono persi. 
   Osserviamo infatti sempre più spesso che atleti di medio livello si prendono fin troppo sul. serio ed hanno atteggiamenti antisportivi. 
   A questa manifestazione la maschera è d'obbligo, chi non la indossa subirà gogna nel cortile del castello, il percorso non è tracciato, ma bisogna procedere in gruppo ed udite, udite alla fine si è sottoposti ad un doveroso ristoro a base di polenta. 
   Chi poteva essere secondo Voi il candidato ideale per questo evento? 
 Facile:Massimo.Gasbarro  è il nostro campione, perfettamente in linea con lo spirito sopracitato, a suo agio sul percorso e mimetizzato sotto una inquietante maschera da "Joker".
    L'altro evento di questa domenica è la strepitosa gara denominata Maratona di San Valentino, ma conosciuta anche come Maratona dell'amore. 
  Certo gli organizzatori hanno sempre avuto vita facile, infatti quando si parla di amore, chi mai può farne a meno, chi non  lo desidera, chi non lo cerca, chi mai non vuole riceverlo o donarlo;è una condizione che esprime di per sé la nostra stessa vita e la ricerca della felicità. 
   La gara si è Inter nazionalizzata, arrivando alla 12^ edizione, con partecipazione di 30 Nazioni tra cui Cina, Kenia, Kazakistan e con diversi atleti di spicco in campo maschile e femminile. 
   Il percorso, conosciutissimo ha dei passaggi veramente spettacolari sotto le cascate delle Marmore e transita lungo la valle del Nera, fino a Ferentillo dove torna verso Terni. 
   Vorrei sottolineare l'importanza del luogo, mentre i "Padanici" vanno a prelevare l'acqua dalle sorgenti del Po, su nel Monviso per celebrare le loro origini e la loro storia, noi del Centro Italia nondimeno siamo orgogliosi delle nostre origini e della nostra acqua che sgorga a Vallinfante in quel di Castelsantangelo, alimenta il. Nera con le sue purissime acque, che a sua volta alimenta il Tevere sulle cui sponde si è sviluppata una civiltà giunta fino a noi dopo 2500 anni e che a sua volta ha dato origine all'Europa. 
    Veramente una bellissima storia. 
    In un contesto del genere i nostri potevano mancare? :certo che no, infatti si sono presentati al via in un nutrito gruppo, partecipando alla maratona ed alla half. 
     Il gruppo dei maratone ti era guidato dall'esperto Leonardo, che oramai si conferma uomo da lunghe distanze ed ha una certa esperienza, è sempre una garanzia e sicurezza per il gruppo, chiude con un bel 3:37':50"
   Abbiamo poi da gioire per la loro prima partecipazione in maratona di Patrizio Quattrocchi e di Florina(ma che acquisto!!), ambedue entusiasti della loro esperienza e della loro prima medaglia;benvenuti  anche a Voi nel club dei maratoneti d'Italia, sarà una esperienza che non dimenticherete mai. 
    Per Patrizio 3:58', per Florina 4:11', veramente un bell'inizio. 
   C'è poi chi si è divertito a correre nella veloce half marathon di 21 km, in particolare abbiamo le "lepri" Luca Rubegni in 1:29', Giancarlo Zampi in 1:35', mentre Letizia in buona posizione chiude in 1:47' e Matteo Pepe in 1:56'.
   Allora ragazzi una medaglia l'avete già conquistata con onore e valore, ma noi vorremmo conferirvene un'altra con grande stima ed ammirazione, infatti oggi abbiamo tifato e confidato in Voi, quindi seguite il nostro consiglio,incartate per bene questi complimenti e questi meritati applausi(forse nemmeno a casa ve ne faranno altrettanti), nei momenti di leggero scoraggiamento o di noia, potrete sempre riaprire la confezione ed apprezzare la loro freschezza ed il loro profumo! 
   Insomma ragazzi nel petto della Podistica Deruta batte un cuore forte e generoso, quel cuore siete Voi. 
    La più forte è: Deruta

 

Ci avviciniamo a grandi passi alla festa più attesa e desiderata dell'anno, quella in cui tutti ci aspettiamo qualcosa dagli altri, quella in cui ci piacerebbe ricevere un saluto da qualche amico che non sentiamo più da tempo, quella in cui tutto sembra  avere un diverso valore e significato, ed in effetti la Podistica Deruta oggi riceve due bei regali infiocchettati ed impacchettati a dovere. 
   Come tutti sanno oggi si correva l'Invernalissima a Bastia Umbria, gara che non ha bisogno di presentazioni, tanto che anno dopo anno raccoglie sempre molti consensi e partecipazione di atleti da fuori regione e si sta confermando insieme a quella di Arezzo e di Foligno come una delle mezze maratone più ambite nel centro Italia. 
    Correre l'Invernalissima ha un valore speciale, il passaggio sotto la Basilica di Assisi è veramente spettacolare. 
   Ad onore del suo più santo ed illustre cittadino, mai una scelta di vita in povertà ha generato tanta ricchezza e tanto amore per questa nostra regione.
    La podistica schierava quattro atleti molti motivati;Salvatore Faustino, che su questi percorsi, anche in relazione alle sue caratteristiche fisiche riesce a dare il meglio, infatti impiega 1:20', giungendo anche 2^ di cat;veramente un gran risultato, Aldo Riccieri che pure non scherza fa da apripista in 1:28' ad un Giancarlo leggermente attardato in 1:33'.
   Ricordiamo che i nostri due prodi gareggiavano in una categoria molto affollata, appunto quella dei SM45:ancora in 1:52' abbiamo Francesco Checcarelli. 
    Anche il meteo ha incoraggiato l'impresa dei nostri, un leggero manto di nuvole, ampi tratti soleggiati e scarse nebbie;condizioni queste ottime per disputare una bella gara. 
   Grazie ragazzi, questo è stato il primo regalo. 
Altra regione, altro scenario, e che scenario, infatti in questo caso è Piazza dei Miracoli a dare significato e corpo all'impresa della coppia Letizia Gallina e Patrizio Quattrocchi impegnati rispettivamente in maratona e mezza a Pisa.
    Le immagini inviate mostrano una Letizia raggiante alzare al cielo
la sua medaglia e sullo sfondo la Torre pendente, sicuramente non dimenticherà questa splendida esperienza e può già da ora segnare sul suo diario un bel 3:44' in maratona. 
    I due bravi ragazzi ci hanno degnamente rappresentato e ci consegnano il secondo regalo per quest'oggi. 
    Natale si avvicina a grandi passi e siccome ci siamo impegnati parecchio e siamo stati buoni, molti altri regali potrebbero arrivare a breve. 
   Noi siamo ansiosi ed Rassegna stampa Domenica 18 Dicembre 2022
 
Ci avviciniamo a grandi passi alla festa più attesa e desiderata dell'anno, quella in cui tutti ci aspettiamo qualcosa dagli altri, quella in cui ci piacerebbe ricevere un saluto da qualche amico che non sentiamo più da tempo, quella in cui tutto sembra  avere un diverso valore e significato, ed in effetti la Podistica Deruta oggi riceve due bei regali infiocchettati ed impacchettati a dovere. 
   Come tutti sanno oggi si correva l'Invernalissima a Bastia Umbria, gara che non ha bisogno di presentazioni, tanto che anno dopo anno raccoglie sempre molti consensi e partecipazione di atleti da fuori regione e si sta confermando insieme a quella di Arezzo e di Foligno come una delle mezze maratone più ambite nel centro Italia. 
    Correre l'Invernalissima ha un valore speciale, il passaggio sotto la Basilica di Assisi è veramente spettacolare. 
   Ad onore del suo più santo ed illustre cittadino, mai una scelta di vita in povertà ha generato tanta ricchezza e tanto amore per questa nostra regione.
    La podistica schierava quattro atleti molti motivati;Salvatore Faustino, che su questi percorsi, anche in relazione alle sue caratteristiche fisiche riesce a dare il meglio, infatti impiega 1:20', giungendo anche 2^ di cat;veramente un gran risultato, Aldo Riccieri che pure non scherza fa da apripista in 1:28' ad un Giancarlo leggermente attardato in 1:33'.
   Ricordiamo che i nostri due prodi gareggiavano in una categoria molto affollata, appunto quella dei SM45:ancora in 1:52' abbiamo Francesco Checcarelli. 
    Anche il meteo ha incoraggiato l'impresa dei nostri, un leggero manto di nuvole, ampi tratti soleggiati e scarse nebbie;condizioni queste ottime per disputare una bella gara. 
   Grazie ragazzi, questo è stato il primo regalo. 
Altra regione, altro scenario, e che scenario, infatti in questo caso è Piazza dei Miracoli a dare significato e corpo all'impresa della coppia Letizia Gallina e Patrizio Quattrocchi impegnati rispettivamente in maratona e mezza a Pisa.
    Le immagini inviate mostrano una Letizia raggiante alzare al cielo
la sua medaglia e sullo sfondo la Torre pendente, sicuramente non dimenticherà questa splendida esperienza e può già da ora segnare sul suo diario un bel 3:44' in maratona. 
    I due bravi ragazzi ci hanno degnamente rappresentato e ci consegnano il secondo regalo per quest'oggi. 
    Natale si avvicina a grandi passi e siccome ci siamo impegnati parecchio e siamo stati buoni, molti altri regali potrebbero arrivare a breve. 
   Noi siamo ansiosi ed aspettiamo fiduciosi, nel frattempo possiamo tranquillamente scrivere 
"sulla letterina"
     FORZA DERUTA fiduciosi, nel frattempo possiamo tranquillamente scrivere 
"sulla letterina"
     FORZA DERUTA

Sospesa tra Oriente ed Occidente, Ravenna, città d'arte è una realtà per molti italiani poco conosciuta, anche se custodisce tra le sue vie immense e meravigliose opere d'arte, ben sette dei suoi monumenti sono stati definiti dall'UNESCO patrimonio mondiale dell'umanità. 
    Tra questi vorrei ricordare il mausoleo di Galla Placidia, la basilica di Sant'Apollinare, quella di San Vitale, il mausoleo di Teodorico. 
   È stata una delle città più conosciute del mondo antico e capitale per ben tre volte;dell'Impero romano dell'Occidente, di Teodorico re dei Goti, dell'Impero di Bisanzio in Europa. 
    Oggi ospitava una gara importante è molto partecipata con ben 13653 alla partenza, distribuiti in 1450 in maratona, 2500 nella half marathon e più di 8000 nella 10 km. 
     Sono numeri molto importanti in linea con l'epoca pre-covid, l'organizzazione è molto efficiente, il traffico chiuso e si respira un'aria molto gioiosa. 
     Partenza della maratona dal centro, con passaggio vicino alcune delle meraviglie storiche per i lidi ravennati e ritorno. 
     Come  tutti comprendono arte chiama arte, ed i nostri provenendo da una città di ceramisti e pittori non potevano certo farsi mancare questa occasione. 
   La squadra età così composta:Aldo, Vladimiro, Alberto ed Alessandra sulla media distanza, Federica impegnata nella 10km ed udite, udite, dopo lunga preparazione Matteo sulla distanza regina dei 42 km. 
  I nostri hanno mantenuto le promesse ed i ruolini personali:in particolare Aldo regolarissimo in 1:24' e 17^ di cat, la coppia Vladimiro ed Alberto appaiati in 1:43' e la bravissima Alessandra appena 1' più tardi giungendo anche 6^ di cat. 
    Federica invece impegnata nella 10 km impiega circa 56'.
    E veniamo all'uomo ed atleta della settimana, così proclamato all'unanimità, caro Matteo oggi tu hai aperto, concludendo la maratona, una porta che ti si è subito chiusa dietro, entrando in una dimensione nuova, quella appunto della maratona che non ti darà più scampo, vorrai sicuramente ancora incontrarla più e più di una volta, oramai hai varcato un limite da cui non si può più tornare indietro, benvenuto nel club dei maratoneti italiani ed in quello della Podistica Avis Deruta. 
      Questa giornata dimostra che se mai ci fosse un mercato dei podisti, tutti i nostri sarebbero incedibili ed inalienabili, te compreso che oggi hai completato la tua prima maratona in 4h:16'.
    I nostri sono dunque tornati a casa felici e contenti, ma oggi c'era una indicazione per il futuro che ci attende, a Ravenna c'è la la tomba di Dante Alighieri sommo poeta e cittadino di Firenze;ragazzi la strada è segnata, anche il destino lo vuole, il 27 Novembre la Maratona di Firenze accoglierà un bel gruppetto dei nostri. 
     Questa giornata di festa è finita, tuttavia gli atleti di Deruta a Ravenna hanno lasciato un bel ricordo:una stella con mosaici dove al centro c'è una tesserina più luminosa( di Matteo) 
contornata da quelle degli altri, ed una scritta che dice:
          FORZA DERUTA

Rassegna 11 settembre

 

 
L'onda lunga della saga musical sinfonica della Podistica Avis Deruta non si arresta, anzi prende nuova energia anche in questa settimana dove i concerti si sono svolti in Umbria ed altrove. 
    Martedì 6 Settembre a Cannara in concomitanza con l'inizio della locale sagra della cipolla abbiamo avuto i nostri "tre moschettieri" Eros, Aldo ed Ottavio impegnati nella Canna run, gara che si snoda intorno alle campagne limitrofe, ma non per questo meno valida. 
     Complimenti ai nostri tre atleti per l'impegno infrasettimanale sempre difficile da conciliare con lavoro e famiglia, ma loro hanno sangue "caliente" e quindi seguono più l'istinto che la ragione. 
      Domenica 11 Settembre 2022.
Altra musica suonata da un quartetto d'autore a Cesena dove era in programma la Half Marathon Alzheimer e dove erano presenti Alessandra, Matteo, Paolo Antognoni e Lorena;complimenti a loro prima di tutto perché  con perfetto stile A visino sono andati a disputare una gara che ha dei connotati di grande rilievo sociale ed umano per il sostegno alla ricerca ed alle cure. 
   Alessandra coglie un bel 3^ di cat in 1:45', eccellenti comunque i tempi degli altri:Matteo in  1:56', Paolo in 2:13', Lorena in 2:14'.
   Domenica 11 Settembre. 
    Il Presidente Katiuscia Vichi suona la tromba e ci riunisce a raccolta per la Corrincentro memorial Lino Spagnoli:ben 15 rispondiamo al richiamo;credo che questa volta il Comune di Perugia ci potrebbe richiedere una piccola tassa per occupazione temporanea di suolo pubblico, che saremo ben lieti di pagare:d'altra parte la foto che ci ritrae di fronte alla fontana Maggiore è bellissima e da incorniciare, siamo di domenica in domenica in grande crescita. 
     Il percorso con partenza da Piazza della Repubblica con passaggio in Via Baglioni, Piazza IV Novembre, Via Maestà delle Volte(rinominata così da pochi giorni con nuova epigrafe), San Francesco al prato, Esce, Via Faina, Porta San Angelo, Corso Garibaldi, Via Pinturicchio, passaggio dietro le mura, Via XIV Settembre, Corso Cavour, Viale Roma, arrivo a Corso Vannucci, ci è molto piaciuto e non fa rimpiangere la Grifonissima, anzi apre scorci nuovi e non molto conosciuti della nostra città. 
   Notazione di servizio ed indicazione per i nostri amministratori:il passaggio in Via Baglioni sembrava piuttosto un tratto della Parigi Roubaix, ed ha messo a dura prova menischi e ginocchia, per fortuna siamo strutturati anche per i trail! 
   Il nostro Salvatore coglie anche oggi un ottimo 4^ posto di cat, nonostante alcune distrazioni pre-gara, Aldo e Patrizio 7^ nelle rispettive categorie in 39:02' e 41:25', a seguire Matteo 8^, Vladimiro 7^ , Katiuscia 8^ solo per citare i più rilevanti, comunque questa prova ci conferma che il nostro gruppo è coeso ed unito ama divertirsi, impegnarsi  e condividere.
    Anche oggi una bellissima giornata di sport e di amicizia, la foto 
davanti la Fontana Maggiore è memorabile e per luce riflessa anche Noi siamo diventati dei capolavori:voi che ne dite? 
Forza Deruta

Rassegna 4 settembre

 

Quest'ultimo scorcio di. estate ha dei connotati leggermente instabili dopo le grandi calure, in sé trattiene anche valori musicali, e noi dell'Avis Deruta, è risaputo siamo personaggi molto sensibili ed in alcuni casi dei veri artisti. 
    Avevamo parlato la scorsa settimana di musica e sinfonie, le orchestre hanno comunque tutte dei solisti e per primo vorrei parlare di questi incominciando da quello che è accaduto a Capanne mercoledì 31 Agosto, dove il nostro musicista Ottavio è andato a disputare la "Corsa del Guado" di 9 km. 
    Interpretazione direi perfetta, in quanto senza alcun compagno di squadra impone la sua musica e giunge 1^ di categoria. 
    Bravissimo Ottavio! 
Altra data, precisamente Domenica 4 Settembre. 
Un altro nostro artista, Aldo Riccieri và a disputare una non facile half marathon di 21 km. 
  Il Mugello è avvezzo al rombo dei motori di moto ed auto, ed anche ciò ha qualcosa di musicale, anche questa volta il nostro "Ferraldo", come è stato già ribattezzato, dà tutto gas e forse ispirato dal luogo coglie un tempo veramente ottimo, concludendo in 1:25':50.
    Oramai non ci stupiamo nemmeno più, ci siamo abituati troppo bene. 
   Sabato 3 Settembre 2022.
    L'orchestra sinfonica dell'Avis Deruta si è trasferita ad Assisi per la " Marcia delle 8 porte"al gran completo con ben 9 atleti. 
   Avevamo Giancarlo al violoncello  in 32':06", Martini Roberto al contrabbasso in 32':18", Matteo Mariotti al flauto in 32':23", Gaustaveglie Vladimiro al clarinetto in 33':06", Katiuscia al violino in 34':16", Alessandra alla viola in 35':04", Cristiano alla tromba in 37':58", Emanuele al fagotto in 39':57", Stefano all'oboe in 43':58", Massimo alle percussioni in 47':22".
    Come ben sapete la città che ci ospitava non ha bisogno di presentazioni;è qualcosa di unico, la finestra metereologica ci ha assistito e ha dato un impronta ancora più suggestiva alla serata, il percorso poi univa valori civici e storico -architettonici a quelli più propriamente spirituali;uno scenario emozionante ed unico in cui impegnarci. 
    Questa volta abbiamo suonata la nostra musica con un intonazione quasi perfetta, tutti hanno fatto la loro parte, i nostri primi  arrivati sono racchiusi in appena 5', possiamo definirla come l'ottava Sinfonia alle porte di Assisi. 
    La premiazione poi è stata un vero trionfo:siamo la 3^ squadra classificata e riceviamo  uno strumento a forma di violino(guarda caso) da suonare non con un arco teso da crini di cavallo, ma con una affilata lama! 
   Le nostre "reginette" Katiuscia ed Alessandra nelle rispettive categorie 1^ e 3^, mentre "il senatore" Roberto Martini   3^ di categoria viene premiato in contumacia, ancora abbiamo Stefano e Massimo vivi all'arrivo;insomma un gran successo.
    È stato un momento veramente bello, vissuto intensamente e che ci ha dato grandi soddisfazioni. 
    L'orchestra c'è, i musicanti sono pure bravi, le note le conoscete, ora Avis Deruta, suonate la vostra musica! 
     Il prossimo concerto al  centro di Perugia. 
    Forza Deruta.

Rassegna 21 agosto

 Rassegna stampa Domenica 21 Agosto

 
Finalmente dopo qualche settimana di assenza è tornata la consueta rassegna stampa, ma tranquilli tutto quello che è successo è stato debitamente registrato, nessuna Kcal e nessuna goccia di sudore spesa per l'onore della Podistica verrà dimenticata, perché appunto in questo periodo è costata parecchio impegno e sacrificio a tutti, d'altra parte diciamo mi sono concesso una pausa "per risciacquar li panni nel Nera" e per verificare che fosse amore vero:è amore vero, quindi eccomi qui. 
     Cominciando dalla data odierna registriamo una nostra numerosa presenza alla Torgianina, gara di 10 km, con partenza da Piazza Matteotti, appunto a Torgiano; forse le ferie estive ci hanno fatto bene ed hanno iniettato nuovo entusiasmo:10 dei nostri alla partenza con la presenza di Patrizio, Luca, Giancarlo, Vladimiro, Katiuscia, Letizia, Alessandra, Eros, Sergio ed Alberto. 
    Al di là, poi dei tempi di gara eccellenti, vinciamo un cospicuo premio di società, giungendo al 3^ posto, già si parla dunque di investire "la preda di guerra" in una"sbinbocciata  collettiva" da tenersi a breve. 
     Mi sembra che lo spirito sia quello giusto, e poi non smettiamo di sognare perché si parla di preparare una bella spedizione per disputare in buon numero la maratona di Firenze. 
    Ma per dovere di cronaca e per omaggiare i partecipanti ripartiamo con la cronaca da dove ci eravamo fermati:
    24 Luglio, in quella splendida località che è Bevagna, abbiamo disputato la Maratonina della Solidarietà di 9 km  con Luca, Eros, Giancarlo, Paolo e Matteo, mentre Massimo Gasbarro si trasferiva nell'Arciducato di Spoleto e si arrampicava fino a quel di Monteluco per 7 km di sentieri veramente belli, posso dire così perché questa salita l'ho fatta in occasione del Trail "La vecchia ferrovia" e mi è rimasta nel cuore. 
      7 Agosto:trasferta marchigiana per Eros a Pontile di Fiuminata, in quella valle per la marcia dei 4 Ponti, gara casalinga invece per Sergio Salvatore e Giancarlo Zampieri al nostrano Trail Costa di Trex, dove Sergio si è fatto onore concludendo in 2h:30' e rendendosi protagonista anche di un soccorso ad un atleta appena infortunato, ancora 18 Agosto, Aldo Riccieri ed Alessandra Pelli a Perché ed il 20 Agosto Lorena e Paolo Antognoni lungo l'Adriatico a Bellaria e Igea Marina. 
   Insomma i nostri le vacanze le intendono così e non trovano altro modo per gestirle se non correndo, l'entusiasmo e la partecipazione si rinnovano, l'autunno ci porterà frutti molto gustosi. 
      Forza Deruta
 
 

Rassegna 17 LUGLIO

 

 
Mentre il "Supremo Fattore", come diceva il Sommo poeta(la citazione è d'obbligo, perché ci troviamo in terra Toscana), decide di " metter su 'altre due fascine" ed alzare ulteriormente le temperature, due nostri vulcanici atleti della Podistica Avis Deruta per questa domenica decidono di fare un gran premio in salita, tra boschi e faggete in quel di Toscana, più precisamente ad Abbadia San Salvatore, dove andava in scena la classica Salitredici,valida anche come Campionato Nazionale UISP Corsa in salita. 
    Il monte Amiata è una bellissima montagna, che nelle giornate limpide è facile scorgere anche da Perugia, di origine vulcanica, posto tra la Val d'Orcia e la Val di Paglia, si erge per 1700 mt;è una gara non facile in cui bisogna spingere sempre:i nostri Katiuscia e Leonardo Costarelli, anche loro sono piuttosto "vulcanici", quindi si sono trovati in un habitat quasi naturale. 
     C'è da dire poi che il Presidente Katiuscia è per così dire di casa essendo originaria di quelle contrade, Leonardo invece le difficoltà ama andarsele a cercare. 
   Ottimi comunque i tempi:Katiuscia giunge 17^ ass e 8^ di cat in 1:25':17", Leonardo in 1:27':51", 102^ ass e 32^ di cat. 
     Si sono molto divertiti, d'altra parte la bellissima foto che li ritraeva insieme alla partenza, sereni ed eleganti con i nostri colori è lo specchio di una giornata felice vissuta tra sport e natura. 
   Molto bravi e molto bene per la scelta della gara. 
      Forza Deruta

Rassegna stampa 3 luglio

 

Rassegna stampa di Domenica 3 Luglio

 
Le settimane scorrono veloci, il Direttivo dell'Avis Deruta, ci ha segnalato le gare a cui partecipare, è già stato fatto un calendario di massima, e la prudenza dice di gareggiare di notte;venerdì 1 Luglio come buon avvio era in programma la Corri Umbertide By Night, classica notturna di 8 km, che ha visto "i magnifici" Aldo, Patrizio, Eros e Giuseppe, appunto 4 al via con ottimi risultati in termini cronometrici, compresi tra i 32':12" di Aldo e i 45':33" di Giuseppe. 
    Il nuovo percorso si sviluppava dal centro storico toccando la pineta Ranieri e lo stadio Morandi, anche la partecipazione in termini numerici è stata di tutto rispetto con circa 195 atleti al via. 
    La nostra pattuglia si è fatta onore:bravi ragazzi! 
      Chi ricopre incarichi dirigenziali e rappresentativi deve per primo prendersi delle responsabilità, indicare con la sua opera obbiettivi alti ed ambiziosi, deve essere una guida, un esempio, deve andare oltre la normalità:detto fatto, oggi Domenica 3 Luglio il Presidente Katiuscia ben consapevole di quanto sopra e seguendo la sua incredibile passione va a disputare con partenza da Montemonaco il Sibilla Trail di 25 km e 1600D+
     Dato il posto in questione e le mie origini, su questo evento sarebbe  da scriverci un libro, ma non lo farò, cercherò di essere conciso. 
       Per chi non sà più di tanto, si tratta di luoghi magici, nei tempi passati, soprattutto nel Medioevo, qui sono fioriti miti e poemi cavallereschi come il Guerrin Meschino, che hanno avuto popolarità in tutta Europa, di certo c'è ed è provato, queste montagne emettono particolari onde elettromagnetiche utili ad accellerare la guarigione delle cicatrici di ferite da taglio, ecco perché la presenza nella storia di cavalieri di ritorno dalle Crociate. 
      Insomma la Sibilla regala leggenda e magia a profusione, scenari spettacolari, molte salite e sentieri difficili, oltreché una certa angoscia per ritrovarci a percorrere luoghi remoti e disabitati. 
      Katiuscia oggi vince su tutto, porta a casa una bellissima gara ed acquista ancor di più fiducia nella sua forza e nelle sue possibilità. 
       A questo punto mi sorge spontanea una proposta, direi quasi un ordine:forza o Voi tutti infortunati del Deruta, tutti sulla Sibilla a guarire con il magnetismo e perché no, anche con la magia. 
  Anche oggi solo belle notizie. 
    Forza Deruta.

Rassegna 29 maggio

Stracassero 2022

 
È giunto a compimento l'evento che aspettavamo trepidanti; la partecipazione della nostra podistica Avis Deruta alla gara organizzata dai nostri gemelli Avis di Castel raimondo. 
    La lieve perturbazione in atto non ci ha certo impensierito più di tanto:il desiderio di correre e di stare insieme è sempre molto forte e il percorso che si snoda per  11 km tra le colline marchigiane fa salire subito la temperatura ed evaporare qualche goccia. 
   La manifestazione splendidamente organizzata con partenza dalla piazza della cittadina ha sempre raccolto grandi consensi e registra una grande collaborazione da parte della locale amministrazione comunale;d'altra parte l'Avis Castelraimondo nel tempo ha determinato coesione sociale, amore per la pratica sportiva e promozione del territorio. 
    Ci siamo presentati con una dozzina di atleti, 3 donne e 9 uomini tutti ben motivati, prima della partenza si sono notati alcuni movimenti "sospetti", infatti era in corso un colpo cinematografico a cui settimana dopo settimana ci stiamo quasi   abituando;il trio Leonardo, Alberto e Adriano in stile Braveheart ha sfoggiato un coloratissimo kilt scozzese tra l'incredulità generale, compresi anche   quella di alcuni atleti che pensavano fosse uno stratagemma per tenere ben caldi i quadricipiti femorali. 
    Niente di tutto ciò, piuttosto è voglia di divertirsi, di stupire, di comunicare gioia ed allegria;operazione perfettamente riuscita. 
    E perfetti anche i risultati sportivi:il presidente Katiuscia impiega solo 52' , incassa  un 5^ di cat e va a riscuotere, poco dopo Alessandra in 53' e 1^ di cat, Lorena, grandissima al rientro dopo il lungo periodo di assenza, conclude coraggiosamente e caparbiamente in 1h:11'.
     Sul versante maschile  Roberto, sempre piuttosto veloce si incarica di fare l'apripista in 49':22", seguito da Eros in 55', che è in attesa dato il suo amore per le terre marchigiane del doppio passaporto, poi lo splendido terzetto di cui abbiamo parlato, che lascia a bocca aperta perfino lo speaker e genera abbondanti applausi. 
   Tra 1 ora e 1h:05' abbiamo l'arrivo di Matteo, Salvatore e Paolo Antognoni, infine Massimo Gasbarro anche oggi molto soddisfatto per la sua crescita e le sensazioni avute in salita. 
     Non è finita qui, perché  otteniamo un bellissimo trofeo a forma di vittoria alata, per essere il gruppo extra regionale più numeroso;sapevamo tuttavia che le prove non erano ancora finite,infatti quando ci si reca in quelle terre la difficoltà più grande è reggere l'impatto delle calorie e del cibo che verrà. 
      Detto fatto, dopo un aperitivo autoproclamato in cui è scorso Prosecco come se non vi fosse un domani, i fratelli Avis ci conducono in un "Insolito  ritrovo", dove veniamo ricolmati di gustosi e raffinati piatti, tuttavia i nostri più che dalla gara sono stati stroncati dalle generose porzioni dei vincisgrassi locali, mentre  Fabio Scuriatti, incontenibile arringava i suoi e li conduceva come un ammiraglio dalla tolda della nave.. 
     Veramente non è mancato nulla, ma tutto è stato al meglio ed anche di più. 
     Per la cronaca anche quest'oggi avevamo l'agente speciale Aldo Riccieri impegnato nel Trail Sacret Forests in quel di Badia Prataglia, provincia di Arezzo, conclude la sua fatica in 3h:30', ma ne avrà in cambio maggior forza, stima di se, coraggio, e la podistica gli sarà sempre grata. 
     Giornata memorabile, che ci ha visti felici e soddisfatti. 
     Forza Castelraimondo. 
     Forza  Deruta

Sulle strade del Colle

Rassegna stampa I Maggio 2022
La data di oggi I Maggio raccoglie in sé tanti aspetti importanti del nostro vivere civile e della nostra società;in primo luogo festa del lavoro che dà dignità e riconoscimento sociale ad ogni individuo, lo stesso lavoro è considerato elemento fondante della nostra Costituzione, dal lavoro stesso poi discendono anche diritti e doveri dei singoli. 
    È anche il giorno in cui i nostri del Colle (così li possiamo chiamare) organizzano la loro gara, la loro festa, che ha chiamato a raccolta un gran numero di atleti. 
     Da sempre questa manifestazione "Sulle strade del Colle" si è sempre caratterizzata direi per la giocosita', il sentimento strabordante di allegria, che ha coniugato voglia di condividere, agonismo, natura e gastronomia. 
     Lo definirei un festival dello sport, come alle origini, quando bastava riconoscersi, tra amici, atleti e compagni di avventure, ed in effetti abbiamo tutti necessità di riscoprire questi valori, dopo tutte le avversità e l'isolamento che le ben note vicende sanitarie ci hanno provocato. 
    Per la nostra cara podistica Avis Deruta è stato un formidabile momento di coesione e di partecipazione, infatti sono stati ben 16 gli atleti iscritti; finalmente registriamo una partecipazione significativa, infatti nella nostra gara appena disputata molti non avevano corso per motivi organizzativi e di rappresentanza formale. 
     Fin dalla vigilia le voci di corridoio indicavano un  ordine di correre con gioia ed allegria godendo si lo spettacolo della bella campagna umbra, anteponendo il piacere di ritrovarsi alla mera prestazione sportiva, anche se gli spunti velocistici e personali non sono mancati, sopratutto delle donne con a capo il Presidente Katiuscia che giunge 3^ di cat in 55:05', Pelli Alessandra, 4^ di cat con 56:40' e Letizia anche lei 4^ nella Sf 40 in 58:28'.
    A proposito dei maschietti c'è da segnalare l'arrivo di Adriano e Leonardo entrambi in 1:03'23", sembrerebbe che sulla linea del traguardo abbiano fatto letteralmente "a sportellate" per passare per primi. 
    Scherzo, i loro rapporti sono ottimi, solo che se la sono proprio goduta! 
    Come dicevo prima la vera vittoria è il podio, 3^ posizione a pari merito con podistica Taino per numero di partecipanti;è una posizione che ci fa onore e la macchia delle nostre casacche azzurre/arancio in contrasto con il verde  intenso dei campi di Collestrada è stata notata anche dalla stazione orbitante nello spazio:perfino Samantha Cristoforetti Vi ha applaudito. 
    Avanti così Deruta, oramai viene sempre meglio.

Per le vie della ceramica

 

                         

                                          

GRAZIE AI 248 ATLETI CHE HANNO PARTECIPATO

ALLA 9° EDIZIONE PER LE VIE DELLA CERAMICA

 

PODIO UOMIONI

1°MELCHIORRI MARCO - ATLETICA WINNER FOLIGNO TEMPO 40.31

2° CAPPELLI NICOLO' - FIL RUN TEAM ASD TEMPO 41.12

3° CHIAPPINI DANIELE - ILOVE RUN ATL. TERNI TEMPO 41.16

PODIO DONNE

1° TAMBURI SILVIA - ATL. AVIS PERUGIA TEMPO 43.50

2°ENRIQUEZ QUINONEZ IRENE VIRGINIA - ATL. AVIS PERUGIA TEMPO 49.39

3° VARASANO EMENUELA - ATL. PRO LOCO CAPANNE TEMPO 49.55

 

CLASSIFICA FINALE 

 

 

TUTTE LE FOTO

 

PREPARATIVI

PARTENZA

PASSAGGIO VASO

PASSAGGIO PERCORSO VERDE

PASSAGGIO FUORI PORTA

PREMIAZIONI

ARRIVI

 


Iscrizioni 2022

 Si ricorda i costi per rinnovare le tessere 2022:

1)Tessera Fidal fino a febbraio 2022 €35,00
Da 01/03/2022 € 40,00. 
 
2)Tessera Endas € 25,00
 
Per il momento il conto corrente bancario che potete utilizzare è il solito:
Banca UniCredit Spa
intestata a Podistica Avis Deruta
 
IT24P0200838423000101934077
 
 
Per chi volesse versare la quota in contanti i responsabili cassa sono:
1. Il Vice Presidente Alberto TIZZI a Deruta
2. Cristiano Calderini e Katiuscia Vichi a Perugia
 

PRO MEMORIA ISCRIZIONE GARE

ISCRIZIONI ALLE GARE

 Per le iscrizioni alle gare dove ci sono step di pagamento gli atleti hanno due possibilità per regolarizzare :

1° fare bonifico alla società che organizza indicando PODISTICA AVIS DERUTA e nominativo . In questo caso inviare pdf pagamento per emial a katiuscia.vichi74@gmail.com

2° versare la quota in contanti . Provvederemo poi noi a fare bonifico cumulativo.

LE ISCRIZIONI ALLE GARE VERRANNO FATTE SEMPRE DALLA SOCIETA' pertanto continuate a iscrivervi sul sito della podistica Deruta.

 

RINNOVO TESSERE 

Si ricorda inoltre che chi vuole versare la quota rinnovo tessera con bonifico può farlo sul seguente conto corrente UNICREDIT  IBAN IT 24 P 0200838423000101934077

 

 


convenzione assicurazione generali

 

Abbiamo stipulato una convenzione per copertura personale durante l'attività sportiva ed extra con la compagnia  generali di Deruta per tutti gli iscritti.

vi allego la doppia formula preparata dalla compagnia

convenzione


PER LE VIE DELLA CERAMICA 28 APRILE 2019

 

 

VIDEO DELLA PARTENZA

 

VEDI IL VIDEO UFFICIALE

 

VEDI LA CLASSIFICA

 

FOTO

 

MOMENTI... 

PRE GARA

 

PERCORSO VERDE

 RISTORO

BUFFET


ISCRITTI PROSSIME GARE

PALE SKY TRAIL
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:




CORRI PER LEO
Scad. iscrizione: ENTRO 23 09 23
Pagamenti:
Circuito:




CENA COMPLEANNO PODISTICA
Scad. iscrizione:
Pagamenti: 20 adulti. 10 bambini
Circuito:

Leonardo Costarelli
Aldo Riccieri
Massimo Gasbarro(gasby)
Alberto Tizzi
Katiuscia +2 Vichi
Salvatore Sergio
Roberto Martini
Matteo Pepe
Eros Bastianini
Lorena Bottiglio
Alessandra Pelli
Cristiano Calderini
Federica Cardinali
Stefano Mandolini
Giancarlo Zampi



MONTEPULCIANO RUN
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:




LAMARINA
Scad. iscrizione: 29 09 23
Pagamenti:
Circuito:




TARTUFISSIMA
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:




CIRCUITO DELL'ACCIAIO
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:




MEZZA MARATONA DI FOLIGNO
Scad. iscrizione: 2 STEP 30 SETTEMBRE
Pagamenti:
Circuito:




MARATONINA CITTA' DI AREZZO
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito: