BUON COMPLEANNO ELENA
I nostri colori
Gemellaggio
I Sondaggi
Iscriviti Online
Oggi e' il compleanno di
Fanta Podistica
Gare dell'anno
In giro per il mondo
La nostra bella Deruta
Meteo
Circuiti Umbria








Avis
Facebook
La nostra mascotte


RASSEGNA STAMPA 12 SETTEMBRE

 "Dove osano le aquile" è un film del 1968 in cui un commando anglo-americano di paracadutisti è incaricato di liberare un generale statunitense. Il generale è stato catturato dai tedeschi e tenuto prigioniero in un castello sulle Alpi bavaresi. Il protagonista del sequel ambientato nei giorni nostri non è più l'attempato Clint Eastwood ma il nostro pimpantissimo Aldino Riccieri che una domenica di settembre decide di battere uno dei sentieri delle dolomiti più impervie e ostili, quello dei Cadini di Misurina e osservare dall'alto verso il basso il volo delle aquile. Si parte, infatti, dalla nota località di montagna oltre i 1700 metri per costeggiare Torre Wundt (oltre 2500 metri di altezza) e il Monte Cengia (anch'esso maestosamente sopra i 2500) un tavolato roccioso in leggera salita, luogo di cruenti scontri tra austriaci e italiani durante il Primo Conflitto Mondiale, per tornare a Misurina, dopo 3000 metri disumani di dislivello e 42 kilometri e 300 metri percorsi in aperta montagna. Il nostro compie un'impresa quasi ciclistica ultimando la sua prestazione in poco più di 7 estenuanti ore, cogliendo tra l'altro un sostanzioso 20° posto assoluto. Che dire? Davvero un grande cuore Aldo.

 


RASSEGNA STAMPA 29 AGOSTO

 Podistica avis deruta ancora sugli scudi nell'ultimo weekend di agosto, che ha visto impegnati i nostri su due fronti. Roberto Martini, Alessandra Pelli e Aldo "duracell" Riccieri si spostano nelle Marche, forse si può parlare di una sorta di pellegrinaggio sportivo nelle terre della palma olimpica Gianmarco Tamberi, di mister Mancini nonché della splendida maceratese Camila Giorgi. Sta di fatto che al nostro trio l'aria dell'appenino marchigiano ha fatto sicuramente bene. Martini nella 14 km chiude 22° assoluto e 6° di categoria in poco più di 1 ora e mezza. Sulla stessa distanza, Alessandra va a cogliere un'ottima 4° piazza assoluta e il primato della categoria in 1.38.02, davvero una grande prestazione su un trail con tratti di roccia e scoglio e pendenze anche al 15%. Non da meno certamente Riccieri che va addirittura a misurarsi con l'impervia distanza dei 30km, che da Sefro lo conducono fino alle pendici del monte Igno per poi far ritorno in 3 ore e 20 minuti di estenuante corsa. Ci inchiniamo di fronte a tanta perseveranza.
Doverosa e sentita premessa merita l'altra competizione che ha visto i nostri atleti in gara. Dalla tragica amarezza di un invidioso e beffardo destino che sottrae troppo presto alla giovane Giorgia le gioie della vita, un padre ha saputo immortalare e imprimere il suo ricordo gioioso nei volti dei podisti che serenamente si sono misurati sul tracciato. L'occasione di ricordare il meraviglioso sorriso della giovane Giorgia è diventata così anche per i nostri Bastianini e Costarelli, che tra l'altro non hanno affatto sfigurato, un'effettiva occasione di beneficenza dal momento che i proventi della gara verranno destinati ai bambini dell’Istituto Serafico di Assisi. Una gioiosa lezione di vita, proprio quando la ragione  sembra vacillare, ancora una volta, lo sport e il podismo possono darci una motivazione in più per andare avanti.


TRAIL SASLONG

 DOLOMITES SASLONG HALF MARATHON 

Un paesaggio che solo le Dolomiti sanno regalare, un clima frizzantino che accompagna le montagne rosa dell'arco alpino più bello al mondo. Purtroppo un imprevisto non ha permesso alla coppia Aldo Riccieri e Federica Cardinali di gareggiarla lasciando cosi sola l'altra tenace atleta della nostra squadra Alessandra Pelli. Ovviamente non si è abbattuta ma anzi ha lottato ancora una volta per portare in alto i nostri colori. 

Un percorso impegnativo che ha visto i 450 atleti partire dal paese di Santa Cristina (val Gardena) per dirigersi verso il passo Sella, passando per rifugi Comici,August, Sandro Pertini e Sassolungo per poi ridiscendere in valle.  Percorso duro sia perchè più volte si oltrepassano i 2000 metri e correre a quell'altitudine non è proprio semplice perchè si sottopone il fisico a uno sforzo maggiore, e sia per le discese molto tecniche con rocce taglienti dove bisogna avere sempre gli occhi aperti.

Alessandra ha chiuso in 3 ore e 18 minuti la sua avventura giungendo 71° tra le donne e 7° di cat. confrontandosi con tante atlete abituate a gareggiare in altura.

Esperienza unica e appagante che sicuramente sarà utile per le prossime gare in piana.


PRO MEMORIA ISCRIZIONE GARE

ISCRIZIONI ALLE GARE

 Per le iscrizioni alle gare dove ci sono step di pagamento gli atleti hanno due possibilità per regolarizzare :

1° fare bonifico alla società che organizza indicando PODISTICA AVIS DERUTA e nominativo . In questo caso inviare pdf pagamento per emial a katiuscia.vichi74@gmail.com

2° versare la quota in contanti . Provvederemo poi noi a fare bonifico cumulativo.

LE ISCRIZIONI ALLE GARE VERRANNO FATTE SEMPRE DALLA SOCIETA' pertanto continuate a iscrivervi sul sito della podistica Deruta.

 

RINNOVO TESSERE 

Si ricorda inoltre che chi vuole versare la quota rinnovo tessera con bonifico può farlo sul seguente conto corrente UNICREDIT  IBAN IT 24 P 0200838423000101934077

 

 


RASSEGNA WEEKEND 29 - 30 MAGGIO

 Un altro week end all'insegna della corsa in tutte le sue migliori declinazioni. Si parte il sabato con la nostra Katiuscia che decide di regalarsi un'impresa che ha il sapore dell'epica: dal centro di Vicenza sul periplo dei Colli Berici (luogo di un pregevole pinot bianco tra l'altro) e ritorno in città per un totale di ben 65 km. La certificazione che siamo di fronte ad un'impresa di non poco conto ce la raccontano i freddi numeri che parlano di 555 arrivati su 622 podisti partiti. E Katiuscia se mai ce ne fosse stato bisogno riesce a dimostrare tutto il suo valore piazzandosi  12° donna assoluta (4° di categoria). Grandissima.
Il giorno successivo la truppa etrusca della media valle del tevere, opta invece per la classica "Sfacchinata", per una volta in versione meno sfachinata del solito. Più discese che salite, con una gara di 10 km in cui nostri hanno dovuto controllare i nervi all'inizio per non dare il fondo a tutte le energie per l'ultimo tratto. Sugli scudi il nostro Aldino che stampa un ottimo 38,36 sul traguardo e il 9° posto della sua agguerrita categoria. Davvero bravo. Non da meno Costarelli e Bastianini che chiudono la loro gara abbondantemente sotto i 47 minuti. Bene Marinangeli che chiude con un incoraggiante 49.12 sotto i 5 minuti al km. Una menzione speciale per l'unica nostra domma impegnata in gara Patrizia Cristallini che chiude la sua gara in 53 minuti, 37° assoluta e tra le prime 10 della sua categoria. Alè Deruta.


TRAIL FORESTE CASENTINESI

 Tra i cervi, daini e caprioli e cinghiali delle foreste di abete bianco delle foreste casentinesi  non potevano mancare gli ungulati della podisitca avis Deruta che quando c'è sguazzare tra pozzanghere, affondare i talloni nel fango e arrampicarsi su sentieri accidentati non si tirano mai indietro. La splendida cornice paesaggistica è offerta dalla terra mistica del comune di Poppi, rifugio di Dante e metà dell'eremitaggio di San Romualdo, là dove sorge il santuario di Camaldoli.  Furore mistico fluiva certamente nelle vene del nostro Coletti che ha impreziosito  la sua 24 km con un ottimo  43° posto assoluto in appena 2 ore 52 minuti su di un percorso molto duro e muscolare.  Nella 14 km segnaliamo la prova di Roberto Martini che taglia il traguardo chirurgicamente in un'ora e 30 minuti, perfezionista; non poteva mancare un ispirato Pagiotti, miscredente in terra consacrata, chiude in un eccellente 1:35:22; serra i ranghi il nostro Sauretto al ritorno alle competizioni ufficiali che va a testare il nuovo assetto bionico chiudendo in un incoraggiante 1:44:11.
Ottima la prova delle nostre donne che quando c'è da "soffrire" non si tirano mai indietro, entrambe impegnate nella 24Km. Bravissima Alessandra "iron" Pelli che chiude la sua gara in 3:47:12, mentre Federica onora in maniera impeccabile la sua ultimando il suo percorso ampiamente sotto le 5 ore.
Ma nella foresta sacra solo due dei nostri hanno visto i santi e pure qualche madonna svolazzante, Cristiano Bonacci e Aldino infatti hanno corso una 50 km con oltre 3km di dislivello, al limite delle capacità umane chiudendo l'uno in 6:57:12 e l'altro in 7:10:02, rispettivamente al 52° e al 70° posto: eroi.


STRASIMENO

Una premessa voluta e necessaria, l’anno appena trascorso è stato un anno avvilente e doloroso, non solo perché ha visto venir meno la regolare occasione di celebrare il rito religioso del podista, ovvero la classica gara domenicale su strada, ma principalmente perché in molte circostanze ha messo alla prova la propria condizione fisica e dei propri cari e in alcuni casi le proprie legittime paure ed ansie legate al tema della salute. Non ci si stupisca di questa piccola orazione di celebrazione di valore e temerarietà, avevamo una grande nostalgia della poesia domenicale di quando si partiva tutti stretti ai nastri e insieme si sudava, si soffriva e si sognava. L’occasione è stata offerta ai nostri dalla Classica Strasimeno. organizzata in maniera impeccabile secondo i più rigidi dettami dettati dall’emergenza epidemiologica dalla S.D. Filippide: mascherina nei primi 500 metri, acqua in bottigliette e merendine sigillate nella rispettiva confezione. Una prova impeccabile da parte dell’organizzazione che ha superato l’esame più difficile a pieni voti. La “Battaglia del Trasimeno” che rievoca l’impresa di Annibale contro l’esercito romano è vinta dai nostri Leonardo Costarelli e Alessandra Pelli che si portano a casa l’anello dei 58 km rispettivamente in 5 ore 35 minuti e 17 secondi dall’uno e 5 ore 43 minuti e 39 secondi dall’altra, una prova estrema che li accomuna per una giornata ai cartaginesi di Annibale per coraggio e potenza. Grandissima prestazione anche per la nostra indomita leonessa Katiuscia che con un passo poco sopra i 5.00 al km ferma l’asticella sulle 3.35.29 di una difficilissima maratona soprattutto per pesantezza del manto stradale. Sulla 21 km si cimenta la nostra coppia affermata Aldo e Federica, che con una grande prestazione fermano il cronometro rispettivamente 1.30.11 e a 2.15.53. Grandi e doverosi complimenti anche a loro. Una grande giornata di festa che onestamente ci mancava da un po’.

GIRO DELL'UMBRIA 2021

Qualcosa sta ritornando piano piano anche tra lo sport. Per il 2021 il "Sor" Mencaroni ci ha regalato il giro dell'Umbria. Un must da vivere in quattro giorni tra i borghi più belli dell'Umbria. Per la nostra squadra ha partecipato PAGIOTTI Simone (un fan sfegatato del giro), STELLA Francesco direttamente da Montemalbe e RICCIERI Aldino (voglioso di ritornare a macinare km). Per le tappe di Città della Pieve e Tuoro si è aggiunta la nostra dolzella CASCIARRI Francesca. Un giro blindato con un profilo più basso degli altri anni, ma che non ha però deluso le aspettative ma ha regalato divertimento ai nostri atleti.

LA MAIALATA 2020

Se quella della macellazione e lavorazione del maiale è un’arte e una tradizione secolare umbra, è ben noto del resto, come il termine “norcino” nel medioevo richiamasse tale professionalità nella provenienza da Norcia, la media valle del Tevere di certo ha oggi il suo miglior campione.
E’ dalle sapienti mani di mastro Bolloni che ormai da 5 edizioni viene animata in quel di Castel delle Forme la tradizionale “Maialata”, cibo per l’anima e per il cuore, in cui il miglior amico dell’uomo si presta in tutte le sue armoniose e pingui forme ad allietare la serata più in voga nel podismo umbro.
Quasi 90 partecipanti hanno goduto del luculliano banchetto a base di carnose salsicce e sapidi mazzafegati e bistecche preparati con attenzione e professionalità dal gran maestro della norcineria e cotti alle gratelle da due apprendisti norcini d’eccezione come il Presidente (munito di caratteristico grembiule) e l’esuberante Zappitelli, accompagnando la cena da un ottimo rosso dei colli perugini. Non da meno il banchetto finale dei dolci, uno migliore dell’altro, che costringeranno i nostri a qualche chilometro extra questo fine settimana per pareggiare le calorie.
Clima di festa, che ha fatto da sfondo anche al sornione mercimonio dell’ultima promettente opera della pungente e sottile penna di Simone Pagiotti, che del resto si giova a man bassa di tali occasioni. Foto di rito e tutti pronti ai nastri domenica mattina.

 

 


convenzione assicurazione generali

 

Abbiamo stipulato una convenzione per copertura personale durante l'attività sportiva ed extra con la compagnia  generali di Deruta per tutti gli iscritti.

vi allego la doppia formula preparata dalla compagnia

convenzione


PER LE VIE DELLA CERAMICA 28 APRILE 2019

 

 

VIDEO DELLA PARTENZA

 

VEDI IL VIDEO UFFICIALE

 

VEDI LA CLASSIFICA

 

FOTO

 

MOMENTI... 

PRE GARA

 

PERCORSO VERDE

 RISTORO

BUFFET


ISCRITTI PROSSIME GARE

BETTONA CROSSING
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:

Katiuscia Vichi
Alessandra Pelli
Matteo Mariotti



MARCIALONGA UMBERTIDE
Scad. iscrizione: ENTRO VENERDI 24 SETTEMBRE
Pagamenti:
Circuito:




STRAVALNERINA
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:




MEZZA MARATONA DI AREZZO
Scad. iscrizione: TERMINE ULTIMO 20 SETTEMBRE
Pagamenti: CON BONIFICO
Circuito:




LAMARINA
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:




ECO TRAIL PIETRALUNGA
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:




MEZZA DI FOLIGNO
Scad. iscrizione: ENTRO GIOVEDI 10 OTTOBRE
Pagamenti: effettuando un bonifico bancario sul conto intestato a: ATLETICA WINNER FOLIGNO causale: ISCRIZIONE MEZZA MARATONA CITTA’ DI FOLIGNO IT64W0887121701010000001167
Circuito:




VERONA MARATHON
Scad. iscrizione:
Pagamenti:
Circuito:

Alberto Tizzi (10)
Aldo Riccieri (42)
Federica Cardinali (21)